L’apparato digerente e, in particolar modo l’intestino, digerisce e assorbe i nutrienti che assumiamo con l’alimentazione, importanti per il mantenimento di un buono stato di salute generale dell’organismo.
Pertanto,prendersi cura dell’intestino con un’alimentazione sana e un corretto stile di vita permette di evitare l’insorgenza di malattie correlate e di alleviarne i sintomi.
A CHI è RIVOLTA?
  • A tutti coloro che vogliono mantenere sano lo stato di salute generale
  • Alle persone affette da SIBO, colite, diverticolite, malattie croniche infiammatorie dell’intestino e gonfiore intestinale.

L’apparato digerente svolge la funzione di digestione degli alimenti e assorbimento dei nutrienti.Questo è formato da diversi organi, il più importante è l’intestino suddiviso in:tenue (duodeno,digiuno e ileo) e crasso; il primo coinvolto nei processi digestivie di assorbimento dei nutrienti, il secondo deputato all’eliminazione delle sostanze di scarto.L’intestino è caratterizzato dalla presenza di molti microrganismi che costituiscono la flora batterica;la quale fermenta il materiale indigerito (fibra) producendo acidi grassi a catena corta che rappresentano la principale fonte energetica delle cellule intestinali e sembrano avere un ruolo protettivo nei confronti dell’intestino stesso,produce sostanze antimicrobiche, favorisce i processi digestivi e di assorbimento, previene disturbi come colite, diarrea e costipazione inoltre,produce alcune vitamine e aminoacidi.In alcune persone si può verificare una sovra-crescita batterica la quale crea disturbi come meteorismo,diarrea, flautolenza e malassorbimento; da un punto di vista dietetico questa sindrome,definita come SIBO,viene trattata consigliando al paziente di eliminare gli alimenti ad alto contenuto di FODMAP ovvero alimenti come cereali, amidi ed alcuni tipi di verdure che restano indigeriti nell’intestino e possono essere fermentati dai batteri della flora batterica intestinale al fine di limitare l’insorgenza di disturbi e di riequilibrare la flora batterica.La funzionalità intestinale e i disturbi correlati ad un suo malfunzionamento possono non essere solo patologici; l’intestino è in stretta connessione con il cervello ed ha uno sviluppato sistema nervoso per cui situazioni di forte stress psichico ed emotivo possono determinare una sindrome definita colite che colpisce circa il 15% della popolazione.

Conosciuta meglio come sindrome dell’intestino irritabile, questa patologia,è caratterizzata da una generale infiammazione dell’intestino e può essere controllata con un’alimentazione adeguata che prevede 3 pasti + 2 spuntini al giorno costituiti da alimenti a basso