“Negli ultimi anni si è andato affermando sempre più l’importanza della alimentazione negli atleti professionisti e amatoriali .La nutrizione sportiva  valuta la migliore alimentazione  sia per ottenere recuperi sempre più rapidi sia per fornire i giusti nutrienti all’organismo che sottoposto ad uno stress fisico intenso come quello di una preparazione ad una mezza maratona potrebbe andare a “bruciare“ la massa muscolare  e quindi  diminuire in modo drastico le prestazioni atletiche”

Quali sono gli obiettivi del nutrizionista sportivo ?

“Sono molti e non riguardano solo il dimagrimento , che è importante in caso di sovrappeso ma non rappresenta l’unico obiettivo da raggiungere . Infatti per il dietista sportivo è importante aiutare l’atleta a raggiungere e poi mantenere  una composizione corporea  idonea al raggiungimento della migliore performance sportiva possibile ; una adeguata alimentazione permette di velocizzare i tempi di recupero  mediante la formulazione di programmi nutrizionali di pre- durante -post allenamento  e gara ; è inoltre importante alimentarsi bene anche per ridurre il rischio di infortuni  e per velocizzare  la guarigione  e la riabilitazione post traumatica “

Come si svolge la visita nutrizionale ?

“ E’ una visita accurata che parte dalla raccolta della storia familiare e personale dell’atleta ( anamnesi ) e che passa attraverso una valutazione attenta dello stato nutrizionale del podista , mediante esami semplici  come la misurazione delle circonferenze e delle pliche cutanee ed esami piu’ sofisticati come la Bioimpedenziometria per la valutazione della massa magra e della massa grassa e stato di idratazione